Un calamaio per la pace

Per notizie aggiornate andare alla pagina delle news

 

Giornata Mondiale Poesia Arquà PetrarcaGiornata Mondiale Poesia Monselice

17 febbraio 2015

Il progetto “Un calamaio della pace” nella lista degli eventi promossi
dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO .

http://www.unesco.it/cni/index.php/news/314-giornata-mondiale-della-poesia-2015

 


 

28 gennaio 2015

La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO rinnova il patrocinio
al progetto “Un calamaio per la pace” promosso
dall’Assessorato alla Cultura e Istruzione della città di Monselice.

 


Locandina Un calamaio per la Pace 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Download allegati in pdf:

Programma Giornata Mondiale della Poesia Arquà Petrarca e Monselice
Locandina “Un calamaio per la pace”

 


 

27 gennaio 2014

Manifesto Un Calamaio per la Pace

 

 

 

 

 

 

 

 

“Un calamaio per la pace”  è un progetto a cura di Luca Brunoro che ha ricevuto il patrocinio dell’UNESCO. Il testo sotto riportato è tratto dal sito della Comunità di Valle Alta Valsugana e Bersntol (l’Ente territoriale provinciale che ha promosso il progetto).

La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO presieduta dal prof. Giovanni Puglisi ha conferito il prestigioso patrocinio al progetto promosso dalla Comunità Alta Valsugana e Bersntol intitolato ‘Un calamaio per la pace’.

Il progetto e il concorso ad esso correlato, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia indetta dall’UNESCO per il 21 marzo, ha visto un ‘kit’, composto da calamaio, penna d’oca, carta pergamena, sigillo e ceralacca, compiere un itinerario tra le varie scuole del territorio che hanno voluto aderire all’iniziativa, facendo tappa per qualche giorno in ognuna di esse.

 

Penna a scuolaGli studenti sono stati così invitati a scrivere un pensiero, una rima, una poesia a tema libero sulla pace alla maniera antica con penna e calamaio, provando poi l’emozione di sigillare lo scritto con la ceralacca.

Il kit parallelo che avrebbe dovuto compiere un analogo percorso anche tra le varie biblioteche del territorio, invitando la cittadinanza a partecipare al concorso, è stato indirizzato invece, visto l’alto numero delle richieste pervenute, in un itinerario tra le scuole. Gli elaborati, a premiazione avvenuta, verranno raccolti e rilegati in una sorta di antico manoscritto che verrà collocato, come un ‘manufatto propiziatorio’, in un luogo significativo del territorio ricollegandosi al noto e significativo incipit dell’atto 
costitutivo dell’UNESCO:

“Poiché le guerre hanno origine nella mente degli uomini, è nella mente degli uomini che devono essere elevate le difese della pace”.

Il progetto a cura di Luca Brunoro, è stato promosso dalla Commissione Istruzione e Politiche sociali, presieduta da Tullio Campana, e dalla vicepresidente della Comunità Alta Valsugana e Bersntol, Michela Parisi.

I Simboli del Kit _ Un calamaio per la pace (3)

 Link per l’immagine in formato pdf  I simboli del Kit

 

Link correlati al progetto:
Quillsletter, le newsletter… a penna d’oca 
Quill Quotes, le citazioni a penna d’oca 
Giornata Mondiale della Diversità Culturale UNESCO 
Giornata Internazionale della Pace ONU 
Giorno della memoria

CaterinaDalmaso introduce le Quillsletter, fotografata da Antonio Sartori

Caterina Dalmaso, campionessa alle Olimpiadi Nazionali di Italiano introduce le ‘Quillsletter’

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avviso

Si informa che i partecipanti al concorso di poesia “Un calamaio per la pace”, indetto dalla Comunità Alta Valsugana e Bersntol, sono stati 810. Dato l’elevato numero di elaborati, la premiazione è stata posticipata, in una data che verrà comunicata a breve, nel periodo settembre-ottobre 2014. I testi andranno a ‘spalleggiare’ i quasi 700 elaborati pervenuti lo scorso anno in occasione del concorso di disegno promosso dalla Comunità Alta Valsugana e Bersntol per la realizzazione dell’annullo postale in occasione della Giornata Internazionale della Pace ONU del 21 settembre.

 

 

 

A corollario dell’itinerario intrapreso, il calamaio per la pace ha compiuto, e compirà, ulteriori tappe tra differenti realtà del mondo associativo, culturale, religioso ed istituzionale.

Le foto più sotto illustrano il primo incontro con la cosiddetta lingua franca più diffusa al mondo: l’inglese (la lingua utilizzata tra persone che non condividono la stessa madrelingua), in cui il kit del calamaio ha invitato i partecipanti (compresi vari tutor provenienti dai quattro angoli del mondo anglofono), a scrivere pensieri e messaggi a tema, in lingua inglese (quillsletter IX).

 

 Altre tappe del kit sono state: la Comunità di San Patrignano, dove il calamaio ha invitato gli ospiti a cimentarsi con questi particolari strumenti scrittòri, e presso le locali APSP, invitando gli appartenenti alle generazioni che hanno visto nascere le moderne istituzioni democratiche a riprendere in mano penna, inchiostro e calamaio (gli incontri verranno esposti più estesamente nelle prossime Quillsletter).

Lettera Direttore Generale APSP

 

Copyright © Luca Brunoro, 2014 

 


tratto dal sito UNESCO
Patrocini

Il patrocinio è la forma più prestigiosa di sostegno che l’Organizzazione o la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO possono apportare a un evento o ad una manifestazione. Esso manifesta la volontà politica assolutamente discrezionale dell’Organizzazione o della Commissione Nazionale Italiana di appoggiare moralmente un’attività o un progetto. Il Patrocinio dell’UNESCO, o della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, viene concesso nei confronti di iniziative che abbiano un alto valore sul piano scientifico, educativo o culturale, secondo i principi elencati nelle Linee Guida. [continua al link riportato sotto]

Patrocinio UNESCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *